mercoledì 13 luglio 2011

Non c’è nulla di immutabile, tranne l’esigenza di cambiare (Eraclito)

Eccomi ancora, di nuovo, come sempre.
Eccomi perso nella rete a cercare un motivo per spingere un po in avanti la mia curiosità sul mondo e la mia conoscenza di me stesso.
Ancora vivo, insomma.
Oggi vi racconterò la storia di un tacchino induttivista. Ma non è la famosa storia che potete trovare su internet, è più articolata, personale e magari più noiosa.
Quindi vi avverto subito: se non vi interessa smettete di leggere ora.