mercoledì 27 febbraio 2008

E' bello partire solo se si sa di tornare

Eccoci eccoci cari giovini, alle porte co'sassi!
Eh si, dopo un periodo di "vacanza" dopo la fine degli esami (ci stava un pò di nullafacenza), ritorno in quel di Firenze, ad imparare tante cosine nuove sui rudimenti dell'Arte del Segaossa! Occasione per iniziare a studiare per l'esamone finale di Anatomia e, se ci scappa, anche per i secondi atti di Fisiologia e Genetica. Dopo essermi lentamente ripreso da Biochimica infatti ho anche avuto occasione di sfogarmi per ben 3 giorni di sesso, droga e musica dance col fidato compare/animale da discoteca/guida alpina Bazzone (che sono passati a velocità luce)! Appena il tempo di riflettere sui miei peccati e preparare il trolley mi è rimasto, prima di ripartire fino a maggio...e un pò sono triste.
Vi lascio perciò in mano una canzone di Jhonny Cash che s'intitola "Hurt"; l'ho molto apprezzata dalla prima volta che l'ho sentita e vi consiglio di fare lo stesso, non solo ha un testo molto incisivo (che non vi traduco per non travisarne il significato, fatelo da soli!), ma ha anche una melodia che esprime la tristezza e la solitudine dell'autore come solo i grandi sanno fare...

Jhonny Cash - Hurt

I hurt myself today
to see if I still feel
I focus on the pain
the only thing that's real
the needle tears a hole
the old familiar sting
try to kill it all away
but I remember everything

What have I become?
My sweetest friend
everyone I know
goes away in the end
and you could have it all
my empire of dirt
I will let you down
I will make you hurt

I wear this crown of thorns
upon my liar's chair
full of broken thoughts
I cannot repair
beneath the stains of time
the feelings disappear
You are someone else
I am still right here

What have I become?
My sweetest friend
everyone I know
goes away in the end
and you could have it all
my empire of dirt
I will let you down
I will make you hurt

If I could start again
a million miles away
I would keep myself.

I would find a way.

sabato 2 febbraio 2008

Pagellone Di Capodanno

Eccoci di nuovo qua, in conclusione ai numerosi interventi su questo capodanno, lascio le pagelle con annesse votazioni dei partecipanti!!!

GACCHI - Voto 10 e lode
E' una strana partita quella di Cialdoni, senza picchi ne precipizi fino alla serata decisiva.
Da allora è show: leggero stordimento con difficoltà a parlare italiano, seguite da allegria furibonda, ubriachezza, invenzione totale di manufatti/ruoli amministrativi/fabbriche sconosciute/possiedimenti quali yacht, piscine, macchine, ville ecc ecc...e collasso finale.
Dopodichè rivisitazione delle sacre scritture: Mosè separò i mari e permise ai gamberetti semimasticati di raggiungere il sedile indenni!
A seguire: convulsioni, difficoltà a stare in piedi, mal di testa.
Perdita stimata di neuroni: 10^9.
Irraggiungibile.

PICCA - Voto 8 e mezzo
La voglia di ballare mescolata al bisogno di trombare insieme a trentasei caffè, red bull e vino a volontà: ecco il picca il 31 dicembre 2007.
Predicatore con aspersorio di birra, eccolo cimentarsi nell ballo dell'impiccato, e accorgersi che la terra gira.
Esorcista della birra.

MARIO ARCANI - voto 7/8
Mantiene la calma zen, sia che gli manchino le saponette, sia che gli manchino gli occhiali, sia che gli manchi 1 punto al coma etilico, sia che il pulmino sembri Woodstock, ma senza canne.
Dalai lama.

CAMILLA - Voto 7 e mezzo
Naturale, sobria, irreprensibile, non si sbilancia e gioca bene, paziente e ironica. Avremo preferito più azione, ma impeccabilmente sopra la media.
Shilouette donna.

BAZZONE - Voto 7 e mezzo
Parte carico come un funaio ma arriva nauseato e demoralizzato in fondo alla fatidica notte. Con un intermezzo di frizzi e lazzi ovviamente, ma sfumati subito sentendo il gentile aroma dei succhi gastrici. Si costerna, si indigna, si impegna, poi getta la spugna con gran dignità.
Stomaco debole.

WOMBATINA Voto 7
Gioca una buona partita, vorace di goal e non solo, ma sulla fine si fa raggiungere dalla rabbia e perde il controllo. Poteva fare di più per divertire e divertirsi.
Iraconda/Anaconda.

TESTONE Voto 7 e mezzo
Anche per ale la partita è ben giocata, pochi slanci ma tante iniziative, poco corrisposte dalla squadra. Le tenta tutte.
Highlander.

SERENI Voto 4
Assente e ingiustificato.
Voltagabbana.

BURCA - N.P.

Volevo scrivere di più ma non ho tempo!!!
A presto!!!
Adieu