mercoledì 27 febbraio 2008

E' bello partire solo se si sa di tornare

Eccoci eccoci cari giovini, alle porte co'sassi!
Eh si, dopo un periodo di "vacanza" dopo la fine degli esami (ci stava un pò di nullafacenza), ritorno in quel di Firenze, ad imparare tante cosine nuove sui rudimenti dell'Arte del Segaossa! Occasione per iniziare a studiare per l'esamone finale di Anatomia e, se ci scappa, anche per i secondi atti di Fisiologia e Genetica. Dopo essermi lentamente ripreso da Biochimica infatti ho anche avuto occasione di sfogarmi per ben 3 giorni di sesso, droga e musica dance col fidato compare/animale da discoteca/guida alpina Bazzone (che sono passati a velocità luce)! Appena il tempo di riflettere sui miei peccati e preparare il trolley mi è rimasto, prima di ripartire fino a maggio...e un pò sono triste.
Vi lascio perciò in mano una canzone di Jhonny Cash che s'intitola "Hurt"; l'ho molto apprezzata dalla prima volta che l'ho sentita e vi consiglio di fare lo stesso, non solo ha un testo molto incisivo (che non vi traduco per non travisarne il significato, fatelo da soli!), ma ha anche una melodia che esprime la tristezza e la solitudine dell'autore come solo i grandi sanno fare...

Jhonny Cash - Hurt

I hurt myself today
to see if I still feel
I focus on the pain
the only thing that's real
the needle tears a hole
the old familiar sting
try to kill it all away
but I remember everything

What have I become?
My sweetest friend
everyone I know
goes away in the end
and you could have it all
my empire of dirt
I will let you down
I will make you hurt

I wear this crown of thorns
upon my liar's chair
full of broken thoughts
I cannot repair
beneath the stains of time
the feelings disappear
You are someone else
I am still right here

What have I become?
My sweetest friend
everyone I know
goes away in the end
and you could have it all
my empire of dirt
I will let you down
I will make you hurt

If I could start again
a million miles away
I would keep myself.

I would find a way.

4 commenti:

  1. cosa vorresti dire con tre giorni di sesso droga e musica dance??oh!!!!k cazzo avete fatto???mi hai mandato in merda!!!!dai su si scherza..:)(ma k avete fatto veramente te e il bazzone???nn me la raccontate giusta!!!)... la canzone è bella,appena ieri l ho messa in un cd al bazzone...

    RispondiElimina
  2. Bravo stronzo!Te 6 andato a divertirti a Firenze e hai lasciato me il Peloso soli soletti!
    Guarda ke sciolgo il triumvirato...Poi puoi dire addio ai nostri incontri... ;)

    RispondiElimina
  3. Ti devo dire,in tutta sincerità, che sento già la nostalgia di quei giorni...in particolare dei 4/5 km che ci siamo fatti a piedi tutte le sere per tornare a casa,del divano in cui ho passato le (poche e tormentate dalle cazzate) ore di sonno e(per finire in belleza) del principio della giustizia karmica che ci ha guidato in quei tre giorni...giusto?sono sicuro di essermi anche dimenticato qualcosa a casa tua ma ora mi sfugge cosa..

    RispondiElimina
  4. Il gel ti sei scordato...ma non ti preoccupare, ci ha pensato lo zucca a finirtelo!!!Le cazzate, il karma, le maratone, le notti in bianco...non le dimenticheremo mai ste cose...ma soprattutto mai dimenticare l\'ABETE DI DOUGLAS!!!!!

    RispondiElimina